bullet2 Spagna...

In Spagna per esempio le quote non espresse nel "cinque per mille" restano allo Stato.


altro

L'ultima ondata di bullismo nelle scuole ha convinto il governo a istituire dal prossimo anno

due ore di educazione civica obbligatoria, chiamata Cittadinanza e Diritti Umani, in ogni

ordine d' insegnamento, dalle materne ai licei. Durissima la protesta dei vescovi, che hanno

parlato di "catechismo socialista" e invitato le associazioni di insegnanti e genitori cattolici a

scendere in piazza e avvalersi dell'obiezione di coscienza. Il presidente del consiglio ha

risposto in televisione che, nel rispetto totale della maggioranza cattolica del paese, la

laicitÓ dello Stato resta un valore fondante della democrazia e l'educazione civica non Ŕ nÚ

pu˛ essere in competizione con l'ora facoltativa di religioni (cattolica come ebraica, islamica

o luterana) giÓ prevista nei programmi. Il premier ha aggiunto di voler confermare i tagli ai

finanziamenti delle scuole private cattoliche e non, definiti "un ritorno alla legalitÓ

costituzionale" rispetto alla politica del precedente governo di destra. A questo punto forse

il lettore si sarÓ domandato: ma dov' ero quando Ŕ successo tutto questo? In Italia. Mentre

la vicenda naturalmente si Ŕ svolta altrove, nella Spagna del governo Zapatero, otto mesi

fa. Il braccio di ferro fra stato laico e vescovi Ŕ andato avanti e oggi il governo spagnolo

studia addirittura una revisione del Concordato del 1979. Una realtÓ lontana da noi.